Cistite idiopatica felina - Ambulatorio Veterinario Milano, Dott. Gatti

AMBULATORIO
VETERINARIO
DOTT.
GATTI
CLAUDIO
Via M. Saponaro 38
Fisso: 02 89300034 Mobile: 3356197453
20142 - Milano
Vai ai contenuti
Cistite idiopatica felina
La cistite idiopatica felina (FIC) è la forma più frequente di malattia delle basse vie urinarie del gatto e si riscontra comunemente nei gatti giovani o di media età.

Quali sono i sintomi?
Presenza di sangue nelle urine, difficoltà a urinare, urinazione in posti insoliti, etc.

Qual è la causa?
Purtroppo è una malattia ad eziologia sconosciuta, e alcuni studi hanno evidenziato come la malattia possa essere il risultato di complesse interazioni tra i sistemi urinario, nervoso, e alcuni gatti risultano predisposti quando si trovano in un ambiente che li espone a particolari sollecitazione (per esempio stress acuto o cronico). I fattori di rischio sono inattività, vita in casa, ridotta assunzione di acqua, peso corporeo elevato, impiego di una sola cassettina igienica in casa, stress cronico (nuclei famigliari con molti gatti, ambiente per la cassetta delle deiezioni inappropriato per posizione, igiene, materiale della lettiera, numero, conflittualità nell’ambiente esterno con i gatti dei vicini), stress acuto (trasloco, bambini, lavori di costruzione, etc).

Qual è il trattamento?
La cistite idiopatica felina necessita di un trattamento complesso. Poichè il trattamento abbia esito positivo, una volta esaminati i fattori di rischio noti, si deve prendere in considerazione lo stile di vita del paziente. L’approccio più efficacie al trattamento è quello “multimodale”, che comprenda una terapia comportamentale e medica e un cambiamento della dieta per aumentare l’assunzione di acqua.

Cosa posso fare io proprietario?
La terapia medica, di cui si occuperà il veterinario curante, prevede la somministrazione di farmaci antinfiammatori, analgesici, antispastici, antibiotici, acidificanti urinari, glicosaminoglicani, etc. Come però abbiamo già detto, tra le cause note di questa malattia gioca un ruolo fondamentale lo stress e il consumo di acqua. Cosa possiamo fare noi proprietari per aiutare il nostro gatto?
  • Aumentare il consumo di liquidi somministrando principalmente cibo umido, lasciare sempre a disposizione acqua fresca e pulita ed eventualmente comprare una fontanella per gatti, in vendita nei pet shop, che invogli l’animale a bere
  • Fornire arricchimento ambientale e ridurre i fattori di stress: non tutti i gatti rinchiusi in appartamento si adattano facilmente alla vita domestica e quelli più sensibili possono andare incontro a forme recidivanti di cistite idiopatica felina. Sarà importante far giocare regolarmente il gatto, permettergli di arrampicarsi e girare liberamente in casa, permettergli di osservare l’ambiente esterno da una finestra/balcone, lasciargli a disposizione una zona dove possa ritirarsi senza essere disturbato, non punire mai il gatto, comprare appositi graffiatoi e giocattoli. E’ importante sistemare più di una vaschetta per le deiezioni per gatto e in luoghi ventilati, tranquilli, dove il gatto non venga disturbato o spaventato; lettiera sempre pulita e inodore e vaschetta lavata una volta a settimana con detergente non profumato.

Prognosi
La maggior parte dei casi di FIC si risolve spontaneamente entro 3-7 giorni. Con una adeguata attenzione alle modificazioni dell’ambiente e all’aumento di assunzione di acqua, nella maggior parte dei casi è possibile evitare le recidive. Una piccola parte di gatti è affetta da FIC recidivante o cronica
Scrivici!






Torna ai contenuti